Home > Chi siamo > Comunicati Stampa > Le Viaggiatrici Trovano un Punto D'Incontro 

Le Viaggiatrici Trovano un Punto D'Incontro

Le Viaggiatrici Trovano un Punto D'Incontro 

PHOENIX, 8 maggio 2015 - Le viaggiatrici statunitensi e canadesi possono non essere d'accordo quando si tratta di ferie, social media e selfie, ma condividono approcci simili alla famiglia e alla sicurezza in vacanza, secondo quanto si evince dal sondaggio annuale Women in Travel pubblicato oggi da Best Western International. Con l'avvicinarsi della stagione estiva, Best Western ha preso in esame le viaggiatrici statunitensi e canadesi al fine di individuarne le preferenze attraverso un sondaggio sottoposto a 750 donne che vivono negli Stati Uniti e in Canada. I risultati sono stati presentati oggi in occasione del Leisure Travel Summit tenutosi a Toronto. 
"In tutto il Nord America le donne continuano ad essere i principali decisori in tema di vacanze in famiglia e i loro punti di vista contribuiscono a definire il settore dei viaggi di piacere", ha affermato Dorothy Dowling, vicepresidente senior per le vendite e il marketing presso Best Western International. 

In media, solo il 31% delle viaggiatrici statunitensi sfrutta tutte o la maggior parte delle ferie retribuite ogni anno, mentre nel caso delle donne canadesi questa percentuale aumenta al 42%. Tutte concordano sul fatto che viaggiare solo con i familiari più stretti sia più rilassante che visitare parenti che vivono altrove; hanno inoltre affermato che preferirebbero viaggiare con la famiglia piuttosto che con gli amici e indicato una preferenza a viaggiare con persone della stessa generazione. 


Anche la struttura familiare e lo stato civile sono fattori decisivi per quanto riguarda priorità ed esigenze in vacanza. Di fatto, secondo il sondaggio, il matrimonio può portare a un aumento dei viaggi. Il 50% delle intervistate canadesi ha dichiarato di aver iniziato a viaggiare di più dopo il matrimonio, mentre nel caso delle statunitensi la percentuale si attesta attorno al 53%. Solo una piccola percentuale ha affermato di viaggiare meno. 

Sebbene le donne statunitensi e canadesi abbiano una filosofia simile in tema di viaggi in famiglia, sono state messe in luce alcune differenze: 

• Mentre le viaggiatrici americane preferiscono rimanere all'interno degli Stati Uniti, le canadesi sono più propense a lasciare il proprio paese. 

• Le viaggiatrici canadesi preferiscono pagare per imbarcare i bagagli piuttosto che per avere il WiFi in hotel, mentre per le statunitensi è vero il contrario.


• Le viaggiatrici canadesi tendono a non condividere i propri viaggi sui social media e circa il 30% ha affermato di non averlo mai fatto, mentre il 41% delle viaggiatrici americane ha affermato di condividere spesso o sempre tali informazioni. 

• Le canadesi poi non sono grandi fan dei selfie. Circa il 67% delle viaggiatrici statunitensi ha dichiarato di fare dei selfie durante i viaggi, una percentuale che nel caso delle canadesi scende al 42%. 

Per le viaggiatrici sposate o con un compagno e dei figli, le necessità di questi ultimi sono quasi sempre il fattore più importante, secondo quanto ha dichiarato il 61% delle viaggiatrici statunitensi e il 43% delle viaggiatrici canadesi. I bisogni dei propri animali domestici sono il fattore meno rilevante per entrambi i gruppi. 
Sebbene esistano differenze sostanziali, vi sono anche alcune importanti analogie, in particolare il fatto che le viaggiatrici di entrambi i paesi temono di perdere oggetti personali e, più in generale, si preoccupano per la propria sicurezza. Ciò detto, le viaggiatrici statunitensi si preoccupano di questi aspetti maggiormente rispetto alle canadesi. Per stare al sicuro in viaggio, entrambi i gruppi tengono sempre il cellulare a portata di mano e lasciano gli oggetti importanti in cassaforte; 
tuttavia, mentre le viaggiatrici canadesi tendono prevalentemente a lasciare gli oggetti in cassaforte, le americane preferiscono tenere il cellulare sempre a portata di mano. 

Anche TripAdvisor gioca un ruolo importante in tema di sicurezza per entrambi i gruppi e in particolare per le canadesi; infatti, il 51% ha dichiarato di controllare le recensioni sul sito prima di prenotare, una percentuale che scende al 39% nel caso delle viaggiatrici americane. 

È interessante notare che in quasi tutte le domande relative alla sicurezza, la maggior parte delle intervistate che ha dichiarato di preoccuparsene sempre o molto spesso è composta dalle viaggiatrici più giovani, di età compresa fra 18 e 25 anni, fatta eccezione per la sicurezza personale dove la preoccupazione è maggiore fra le viaggiatrici di mezza età. 

Durante le vacanze, sia le americane che le canadesi spendono i propri soldi soprattutto per escursioni e attività di vario genere. La maggior parte delle viaggiatrici statunitensi ha indicato attività ed escursioni quali prima ragione di spesa, seguita dall'alloggio o dagli upgrade offerti dagli hotel, mentre ha dichiarato di non spendere molto in trattamenti benessere. Le canadesi, invece, amano spendere i propri soldi per motivi un po' più vari, fra cui escursioni e attività di diverso tipo, upgrade delle stanze d'albergo e ristoranti. Entrambi i gruppi concordano sul fatto che preferirebbero ricevere un upgrade per una suite in hotel (79%) piuttosto che per un biglietto aereo di prima classe (21%) e sederebbero più volentieri accanto a un bambino che piange che a un passeggero con un cattivo odore. 

Per quanto riguarda i social media, i motivi di condivisione variano, anche se la maggior parte delle intervistate ha dichiarato di voler condividere i propri viaggi con amici e familiari che non sono con loro o di voler immortalare questi ricordi. Inoltre, Facebook continua ad essere la piattaforma più popolare su cui postare i ricordi dei propri viaggi (circa il 66% delle canadesi contro il 56% delle statunitensi), seguito a breve distanza da Instagram. Anche Snapchat rappresenta un'alternativa valida per la generazione più giovane, con l'81% delle intervistate di età compresa fra 18 e 25 anni che condivide post proprio attraverso questa piattaforma. 

In tutto il Nord America le donne continuano ad essere i principali decisori in tema di vacanze in famiglia e i loro punti di vista contribuiscono a definire il settore dei viaggi di piacere. Sebbene ci siano alcune notevoli differenze quali la condivisione sui social media e le destinazioni preferite, emergono anche molte caratteristiche e preferenze condivise fra le viaggiatrici statunitensi e canadesi, che giocano un ruolo sempre maggiore nell'ambito delle decisioni riguardanti i viaggi in famiglia.

Informazioni su Best Western Hotels & Resorts

Best Western® Hotels & Resorts, la cui sede centrale si trova a Phoenix, Arizona, è un marchio privato di hotel con una rete di 4.100* strutture in oltre 100* paesi e regioni in tutto il mondo. Best Western offre sette diversi marchi di hotel per soddisfare le esigenze dei costruttori e degli ospiti di hotel in tutti i mercati: Best Western®, Best Western Plus®, Best Western Premier®, Executive Residency by Best Western℠, Vīb®, BW Premier Collection® e GLō℠. Best Western, che quest'anno celebra il 70° anniversario di attività, fornisce supporto ai suoi albergatori nelle attività operative, nel marketing e nelle vendite a livello internazionale, nonché servizi di prenotazione online e tramite cellulare. Oltre 26 milioni di viaggiatori sono membri di Best Western Rewards®, il pluripremiato programma fedeltà del marchio, uno dei pochi in cui i punti guadagnati non scadono mai e possono essere riscattati presso qualsiasi hotel Best Western nel mondo. Le partnership con AAA/CAA, Minor League Baseball e Harley-Davidson® offrono ai viaggiatori nuovi modi entusiasmanti per interagire con il marchio. Best Western continua a stabilire nuovi record per i premi e i riconoscimenti ricevuti nel settore, tra cui la nomina da parte di Business Travel News a miglior marchio di hotel di fascia media per Best Western nel 2014 e a miglior marchio di hotel di fascia medio-alta per Best Western Plus nel 2014 e nel 2015, quattro vittorie consecutive al Compuware Best of the Web Award per il migliore sito Web di hotel e la nomina per sette volte consecutive a Hotel Partner of the Year da parte di AAA/CAA. Quasi il 60% degli hotel Best Western ha conseguito il Certificate of Excellence di TripAdvisor nel 2015. 

*I numeri sono indicativi, possono variare e includono hotel attualmente in fase di sviluppo.